Tutti gli estratti di…

Poche parole

http://www.radioecz.it/podcast/?p=archive&cat=poche____parole

Dentro il cuore dei giorni

http://www.radioecz.it/podcast/?p=archive&cat=dentro_il_cuore_dei_giorni

Annunci

Compagna ribelle – Parte III b

Immersioni

*

Un petalo di geranio
Sopra una foglia d’insalata
Un filo di ragnatela
Che appare e scompare
Gocce microscopiche
Davanti all’occhio destro
Particolari secondari
Attirano la mia attenzione
Così scrivo qualche parola
Scatto una foto
Inspiro a fondo
Pulisco gli occhiali

*

Una farfalla a vela
Naviga a filo di brezza
Il sole acceso è puntato
Sulle cicale in concerto
Il passero agita ventagli
Sulla scia della farfalla
È giovane incostante
E alla fine cambia rotta
Il cane bofonchia qualcosa
Sul merlo accasato sul kiwi
E la gatta sfrattata che torna

*

Scrivo parole
Come foglie spazzate dal vento
Scrivo parole
Come scroscio di pioggia inatteso
Scrivo parole
Come lava lanciata dal vulcano
Scrivo parole
Come fango portato dalla piena
Scrivo parole
Come pelle bruciata dal sole
Scrivo parole
Come lacrime che non posso trattenere
Scrivo parole
Come zanzara che vuole il mio sangue
Scrivo parole
Come bambino che strilla di fame
Scrivo parole
Come luce per gli occhi assonnati
Scrivo parole
Come stanchezza compagna ribelle

(2014)

Compagna ribelle – Parte III a

Immersioni

*
É un mondo di rumori e baccani solerti
Di motori rombanti rompenti scoppianti
Di scuter di moto di auto e quant’altro
Di ruspe di pompe di aerei e cos’altro
Tagliaerba taglialegna tosafoglie
Soffiatori aspiratori e tutto
Ciò che ne viene
Di odori di puzze ed olezzi invadenti
Le mie povere orecchie e il mio povero naso
Non ne possono più
Non è proprio il mio mondo
Questo
Vorrei stare tra pinete
Con solo vento fra gli alberi
E passeri e merli e rondini e pettirossi
Che cantano fischiano e dialogano fra loro
Un torrente che scorre gorgoglia s’infrange
Un cane che abbaia un gatto che miagola
E gente che parla con voce pacata
E apprezzi il silenzio senza farne un dramma

*
L’odore di polvere bagnata
Mi raggiunge da dove non so bene
Che acqua e grandine hanno fatto serrare tutto
In un attimo torno a un giorno dell’adolescenza
Affacciato alla finestra aperta sul portico
A inspirare profondamente mentre piove
Con la stessa intensità
E a sentire
Parole pronunciate dentro
I miei primi versi
Di speranza
Scritti a penna

*
Mi stenderei qui
Sotto queste foglie grandi
A contare i frutti ambrati
E i pochi raggi tra il verde

*
Tutto intorno
Il verde mi avvolge
E respiro

(2014)

Compagna ribelle – Parte II b

Uguaglianze

*
Mi fa paura
Il prossimo cambiamento
Non perché migliora la mia vita
Anche se parrebbe una resa
Ma perché so che altro se ne andrà
Per sempre
Eppure in sottofondo sento
La mia voce dire
Che se una porta si chiude
E altre la seguono
Ciò che sto aprendo
È un portone su un eden
O forse è già spalancato
Perché possa passare con agio

*
Non sono un super eroe
Nemmeno un eroe semplice
Sono come tutti quelli che salvano
Se stessi e chi amano
Dalla mediocrità che rende la vita
Una serie infinita di gioie negate
E la ricerca di risposte che niente
Hanno a che fare con la sua essenza

*
Si perde per strada
Non sa cavarsela da sola
Ha sempre bisogno che qualcuno
Le stia dietro
E allora
Non è forse questa
La miglior condizione
Per una persona
È un essere sociale
Quindi
Cosa c’è di strano
Se qualcuno si deve affiancare
Beati quelli che possono sempre contare
Sulla presenza di qualcun altro

*
Amo il silenzio del ferragosto
Quando le fabbriche tacciono
Le strade sono libere
E tutti rallentano il passo
Per qualche giorno mi sento fra gente
Che mi somiglia molto

(2014)

Compagna ribelle – Parte II a

Uguaglianze

*
Mani smagrite
Mani invecchiate
Mani artritiche
Mani spezzate
Mani piccole
Mani in preghiera
Mani esili
Mani per piangere
Mani svuotate
Mani strette a pugno
Mani di spavento
Mani ferme in grembo

*
È vita di tutti i giorni
La mia
Come quella di molti
Come quella di pochi
Nonostante tutto
Non sono sotto piogge di proiettili
Non ho pancia gonfia di fame
Non sono perseguitato per la mia etnia
Non sono imprigionato per le mie idee
Non sono cacciato a forza dalla mia terra
Non faccio chilometri a piedi per bere
O per andare a scuola
Certo la mia vita potrebbe migliorare
Drasticamente
Ma servirebbe questo
A rendere migliore
Quella degli altri

*
L’indipendenza
Che grande cosa
Tutti impegnati a dimostrare
Di cavarcela da soli
Tutti bravi a far coraggio
A chi l’ha persa
Prendila bene che non c’è alternativa
Poi quando arriva il momento
Eccoci là
Legati a una sedia
Oh pardon assicurati
Contro la stessa nostra
Inveterata testarda e inopportuna voglia
Di essere uomini donne e famiglie
Che si fanno da sé

*
L’auto che si parcheggia da sola
È parcheggiabile
O lo è chi la parcheggia come solito
L’auto che si scoperchia in automatico
È decappottabile
O lo è chi lo fa a mano
Quella che tende a mettersi sotto sopra
È capottabile
O lo è chi ama i giri della morte
La gru che toglie i container dal camion
È scaricabile
O lo è chi ha forza di braccia se la gru non va
A mosca cieca chi annoda la benda dietro la nuca
È bendabile
O lo è chi se lo fa da sé
Il topo che sa sempre dove trovare un sacco di leccornie
È indispensabile
O lo è il prof che dà riassunto della lezione agli studenti
L’unghia che scava nel suo stesso dito
È incarnabile
O lo è la lucertola a cui ricresce la coda
Il giaccone double-face
È trasformabile
O lo è la regina che diventa strega
L’altalena che fa avanti e indietro
È alternabile
O lo è chi gioca a scacchi da solo (con la scacchiera eh!)

(2014)

Maggio

Sommessamente
La campana del vento
Suona l’accordo

***

La rosa rossa
Nel verde delle foglie
Incontrastata

***

Piovono fiori
Dai rami sopra di me –
Benedizioni

***

Rami di pruno –
Il respiro del vento
Fa un sospiro

***

Spunta in alto
Oltre le foglie nuove
La lucertola

***

Pioggia sottile
Pioggia primaverile
Niente da dire

(2015)

Estratti di…

Poche parole
http://www.radioecz.it/podcast/media/2019-03-15_2018-10-18_poche_parole_22.mp3
http://www.radioecz.it/podcast/media/2019-03-22_poche_parole_23.mp3
http://www.radioecz.it/podcast/media/2019-03-29_2018-10-18_poche_parole_24.mp3
http://www.radioecz.it/podcast/media/2019-04-04_2018-10-18_poche_parole_25.mp3

Dentro il cuore dei giorni
http://www.radioecz.it/podcast/media/2019-03-28_dentro_il_cuore_21.mp3
http://www.radioecz.it/podcast/media/2019-04-02_dentro_il_cuore_22.mp3