Il Sole e la Luna guancia a guancia

A Robertino piace molto ascoltare il suo papà che racconta la storia del Sole e della Luna che si sono abbracciati. La vuole sentire ogni volta che rivede il disegno appeso alla finestra della sua stanza. E il suo papà che gli vuole molto bene gliela racconta volentieri.
Il Sole e la Luna si sono conosciuti tanti e tanti anni fa, talmente tanti che per contarli non basterebbero tutti i granelli della sabbia del mondo. Quando si sono incontrati la prima volta, avevano capito subito che si sarebbero voluti bene per sempre. Da allora si sono visti tutti i giorni e ancora oggi si vedono per parlare, sorridersi, stare a guardarsi senza dire niente. Ogni tanto la Luna si diverte a nascondersi dietro la Terra e quando il Sole la scopre ridono di gioia.
C’è una cosa che il Sole e la Luna amano molto della loro vita: illuminare i giorni e le notti di chi vive sulla Terra. In alcuni giorni capita che lo facciano insieme e questo li rende molto felici.
Ciò che li ha fatti soffrire un po’ per molti e molti anni è che non possono stare vicini e abbracciarsi stretti stretti, fosse anche per pochi secondi. Poi un giorno tutto è cambiato.
Un bambino è andato in un grande prato con i suoi genitori per vedere una cosa meravigliosa: uno spettacolo fatto dal Sole e dalla Luna che viene rappresentato solo una volta all’anno. In attesa che cominciasse, tutti si sono messi degli occhiali molto molto scuri, fatti apposta per guardare direttamente il Sole senza bruciarsi gli occhi.
Finalmente qualcuno ha annunciato che lo spettacolo stava per cominciare e tutti hanno alzato gli occhi verso il cielo. Il bambino è rimasto tutto il tempo con la bocca spalancata per lo stupore: il Sole e la Luna si avvicinavano lentamente l’uno all’altra, sempre di più. Dopo pochi minuti erano talmente vicini da potersi abbracciare forte e diventare una cosa sola. A vedere quella scena tutti si sono commossi e hanno fatto un applauso che sembrava non finire. Nel frattempo il Sole e la Luna lentamente si sono allontanati senza smettere di guardarsi e di sorridersi.
Lo spettacolo è piaciuto così tanto a quel bambino che appena arrivato a casa ha fatto un bellissimo disegno. Dentro lo stesso cerchio ha disegnato il Sole e la Luna che stanno guancia a guancia e sorridono felici. Una volta finito ha deciso di appenderlo al vetro della finestra della sua camera, perché si potesse vedere dal cielo.
Da quando hanno visto quel disegno, il Sole e la Luna hanno capito che almeno una volta all’anno possono sentirsi vicini come vorrebbero fosse sempre, e che in fondo, in tutti gli altri giorni, non sono così lontani l’una dall’altro. Anzi, nei loro cuori sono vicini più che mai.

(2014)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...