Langue…

Langue la belva inacidita
Stesa su un fianco la lingua che penzola
Non sembra più la stessa
Neanche l’ombra
Di quella che digrignava i denti senza sosta
Pronta ad attaccare in ogni istante
Continuamente con la bava alla bocca
Ora giace con gli occhi tristi
Ansimante sofferente
E si lamenta con voce flebile
Non ce la fa più a sostenere la parte
Della guardiana infaticabile
Del castello immaginario
A vederla così debole adesso
Sembra pensi è stato tutto inutile
Con mano leggera le accarezzo la testa
Lei muove la coda lenta
Chiude gli occhi il respiro si calma
E poco dopo si addormenta

(estate 2015)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...